I tre passi per creare il tuo obiettivo SMART

Raggiungere un obiettivo è come allenarsi per una gara o evento sportivo.

Primo passo

è definire il tuo obiettivo e per essere efficacie deve esser SMART. Esso deve essere: chiaro, ben definito, misurabile, temporizzato e raggiungibile grazie alle tue capacità.

Seguendo l’acronimo SMART esse deve essere: Specific            specifico, concreto ed espresso in termini positivi. Il nostro cervello è una macchina veramente complessa, ma ama le cose semplici Measurable       essere misurabile Achievable       raggiungibile grazie alle tue competenze, capacità, qualità e valori Realistic           realistico e fattibile secondo la tua realtà Time-Based      temporizzabile

Secondo passo

è stabilire il tempo entro cui vuoi raggiungerlo, dandoti una scadenza ben precisa.

Ogni preparazione atletica necessita di un programma di allenamento, per cui stabilisci le tue giornate ed il tempo che desideri dedicare al tuo progetto. Parti da questi elementi per creare il tuo piano d’azione. Pensa e annota ciò che è già in tuo possesso tra: conoscenze, materiali, qualità, persone su cui contare e via discorrendo. Dopo aver fatto l’elenco delle tue risorse, identifica cosa ti manca e che secondo te è necessario che tu debba acquisire per il successo che desideri.

In base al tempo che hai a disposizione per i tuoi “allenamenti” decidi cosa fare, come metterlo in pratica dando un ordine ed una tempistica alle azioni.

Terzo passo

Stabilisci la tua unità di misura. È importante che tu definisca il criterio, il metodo, con il quale misurerai i tuoi progressi. La valutazione dei tuoi risultati ti permette, se necessario, di rivedere la tua strategia d’azione (programma di allenamento/piano d’azione). Se le cose non vanno come avevi programmato e previsto, evitando così che tu ti faccia prendere dallo sconforto. Seguendo costantemente i tuoi progressi potrai correre ai ripari in tempo, correggendo il tuo piano d’azione e, se occorre, il tempo di realizzazione.

Le condizioni esterne

Tra i fattori, che possono influenzare il raggiungimento del tuo obiettivo, ci sono le condizioni esterne. Esse non dipendono da te, ma se il tuo obiettivo è espresso in modo corretto, potrai fare una valutazione della situazione e di conseguenza modificare il tuo agire.

La motivazione

Per mantenere alta la motivazione ed essere costante nelle azioni che hai definito, prenderti del tempo per te stessa.

Durante la settimana, oppure la giornata, ritagliati uno spazio solo per te e fai quello che ti piace, che ti rilassa e ti dà energia. Ad esempio ascoltare musica, passeggiare all’aria aperta, fare sport, leggere, meditare e via dicendo.

Coltiva la tua autostima.

Sir John Whitmore diceva: “quelli che vogliono vincere vincono, quelli che hanno paura di perdere perdono: tendiamo a conseguire ciò su cui ci concentriamo. Se temiamo di fallire, vuol dire che siamo concentrati sul fallimento, ed è proprio quello a cui andremo incontro”

È una tua decisione

Alla base di tutto ci deve essere la tua decisione di uscire dalla tua zona di comfort ascoltandoti, affrontando cambiamenti e superando i tuoi pensieri limitanti.

Datti la possibilità di osservare il tuo obiettivo e la situazione da cui parti, da altri punti di vista. Questo ti permetterà di considerare altre prospettive. Ti aiuterà a valutare soluzioni diverse da quelle usate fino ad ora. Potrai così prendere decisioni rispettose di te stessa e che ti permetteranno di raggiungere il tuo obiettivo.

Please follow and like us:

Lascia un commento